PEC: as-bg[at]pec.cultura.gov.it   e-mail: as-bg[at]cultura.gov.it   tel: (+39) 035-233131

Archivio di Stato di Bergamo

L'anagrafe dei sovversivi bergamaschi 1903-1943

L’anagrafe dei sovversivi bergamaschi 1903-1943 è uno strumento di consultazione on-line che raccoglie i dati biografici delle “Persone pericolose per la sicurezza dello Stato”, alle quali sono intestati i 3551 fascicoli individuali che costituiscono una serie dell’archivio storico della Questura di Bergamo.

Il lavoro nasce da un progetto del Centro studi Archivio Bergamasco in collaborazione con l’Archivio di Stato di Bergamo, in virtù di una convenzione alla quale hanno aderito anche l’Archivio Centrale dello Stato, l’Università degli Studi di Bergamo e l’Istituto per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Bergamo, oltre che il Comitato Antifascista Bergamasco.

L’Anagrafe dei sovversivi bergamaschi 1903-1943 è quindi uno strumento informatico che consente di ricostruire vita e attività di persone per lo più sconosciute alla ricerca storica. Emergono vicende non solo di uomini e donne appartenenti a diverse forze politiche, ma anche di soggetti senza collocazione ideologica, spesso ai margini della società.

 

MOSTRA DOCUMENTARIA
23 giugno - 8 ottobre 2023

In occasione della presentazione del lavoro, avvenuta il 23 giugno 2023, negli spazi dell'Archivio di Stato è stata allestita una mostra documetaria che, attraverso i documenti esposti, propone alcuni percorsi di lettura. La mostra è visitabile negli orari di apertura al pubblico dell'Istituto fino al 15 settembre 2023, con ingresso libero.

SFOGLIA IL CATALOGO DELLA MOSTRA

Dato il grande riscontro da parte del pubblico che ha ottenuto la mostra in corso l’Anagrafe dei Sovversivi bergamaschi 1903-1943 presso gli spazi dell’Archivio di Stato di Bergamo, la chiusura prevista per il 15 settembre è stata prorogata all’8 ottobre 2023.

 



Ultimo aggiornamento: 20/11/2023